Dopo tanti mesi di silenzio, non posso che riprendere a scrivere parlando di un autore di primo livello: China Mieville. Come sa chi mi segue da tempo, Clive Barker ė uno dei miei autori preferiti, ma che purtroppo, essendo di nicchia, in Italia ormai trova poco spazio. Ebbene, quando ero alla ricerca di un autore che potrebbe avvicinarsi alla sua fervida fantasia, mi venne consigliato China Mieville e non ne fui per niente deluso, anzi. Purtroppo un altro punto di contatto tra i due autori è la difficoltá con cui si possono reperire le sue opere, per gli anglofoni invece non c’ė nessun problema.
Ciò che mi appresto a consigliarvi ė la Trilogia del Bas-lag, i cui romanzi possono comunque essere letti in modo indipendente: il mondo ė sempre il Bas-lag, ma le vicende non si concatenano strettamente.
Per chi comunque volesse leggere tutta la trilogia questo ė l’ordine:
1- Perdido street station, 2- La cittá delle navi, 3- Il treno degli dei.

Il primo romanzo fa da introduzione al mondo del Bas-lag e alle tante razze che la abitano e la lettura potrebbe iniziare in salita, ma poi una volta superate le prime difficoltá vedrete che ne sará valsa la pena. Il secondo romanzo ė una perla, il migliore dei tre per distacco. Un’avventura densa di peripezie e intrighi, con descrizioni minuziose intrise di una fantasia senza confini, che vi catturerá dalle prime pagine. Il terzo romanzo, il più utopistico dei tre, ė forse il più debole dei tre, ma il livello ė comunque alto.
Se decideste di dargli una sola possibilitá, passate direttamente alla cittá delle navi e poi mi direte 🙂

Buona lettura!

Perdido street station
La metropoli di New Crobuzon si estende al centro di un mondo sbalorditivo. Umani, mutanti e razze arcane si accalcano nell’oscurità fra le cimiere, lungo fiumi indolenti alimentati da rivoli innaturali, tra fabbriche e fonderie che pulsano nella notte. Per più di mille anni il Parlamento e la sua brutale milizia hanno governato su una moltitudine di operai e artisti, spie e maghi, ubriachi e prostitute. Ma uno straniero è giunto con le tasche piene d’oro e ha imposto una richiesta inverosimile, scatenando l’incredibile.

La cittá delle navi
In fuga da New Crobuzon, dove amici e conoscenti di lsaac Dan der Grimnebulin vengono rastrellati dalla milizia, Bellis Coldwine, ex fidanzata dello scienziato rinnegato, si imbarca per Nova Esperium, intenzionata a vivere in quella colonia di frontiera finché la situazione nella metropoli non si sarà risolta. Ma la sua nave viene assaltata dai pirati, gli ufficiali al comando vengono uccisi e i passeggeri, inclusi i prigionieri Rifatti, liberati e accolti come membri paritari della comunità corsara vengono portati ad Armada, una città galleggiante di imbarcazioni sequestrate e riadattate dagli abitanti. A tutti vengono offerti lavoro e alloggio, in quella strana città che accoglie chiunque ma che per motivi di sicurezza è impossibile lasciare.

Il treno degli dei
È tempo di rivolte e rivoluzioni, conflitti e intrighi. New Crobuzon sta cadendo a pezzi. Da un lato la guerra contro l’arcana, oscura città-stato di Tesh, dall’altro i ribelli che si aggirano per le strade portando la metropoli sull’orlo della rovina. Nel mezzo dei disordini, una misteriosa figura mascherata incita a una nuova forma di ribellione, mentre tradimenti e violenze si manifestano in luoghi inconsueti. Per sfuggire al caos un piccolo gruppo di rinnegati è fuggito dalla città e ha attraversato terre straniere, alla ricerca di una speranza perduta, di una leggenda immortale. Cosí, nelle tragiche ore in cui sangue e orrore dilagano a New Crobuzon, si diffonde una voce: sta giungendo il momento del Concilio di Ferro.

Annunci

Informazioni su elianto782

Amo la lettura, horror in primis, il cinema, la musica e il Calcio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...